Updated 23/02/2016, h. 11.30 –

–  SUICIDIO DI MARCO GIUNIO BRUTO, IL CESARICIDA  –

Desidero anzitutto scusarmi con chi ha la compiacenza di visitare queste pagine: ieri (19 gennaio) foste in sette, e ve ne serbo gratitudine, quantunque io sia silente da diversi giorni (non so se risulti più presuntuoso immaginare che siate tutti lettori spontanei, come l’interlocutore unico che con Bruto condivide soltanto il mio stesso nome, oppure tutti mandatarî dell’Opera Vigilanza e Repressione Antirenzismo).
La stasi degli aggiornamenti (con quel poco che nel frattempo ho pubblicato sui social media), ma soprattutto l’assenza di un pur semplice saluto a David Bowie (per adesso vergato a mano, sul taccuino), sono dovute alla fase di passaggio dal portatile vecchio – su cui digito ancora – a quello nuovo in attesa di collaudo (rimedierò quanto prima).
Ci tengo a precisare che il primo dei due apparecchi non sarà affatto “rottamato”, espressione che detesto quanto colui che su di essa ha costruito le sue scellerate – e transeunti – fortune politiche; ma al contrario, appena eseguito il riversamento dati, verrà riprogrammato e messo in condizione di assolvere efficacemente il ruolo di “muletto” (la definizione è di mio cugino Luca, competente in materia).
Intanto, dopo il voto in Senato di oggi 20 gennaio, ho comunque l’urgenza di riportare questo breve pezzo che – a ciò predisponendomi – già avevo scritto su Facebook il 14 del corrente mese.
Mi sono qui limitato a dotarlo di un titolo autonomo, poiché mi affascina il parallelismo fra la suggestione retributiva dei due proclami leggendari: quello di Filippi, onirico, per la vendetta di Caio Giulio Cesare con quello di San Jacinto, storico, per la vendetta di Davy Crockett e degli altri eroi di Alamo.
———————————————————————————————————

L’immagine “ispiratrice” che accompagna questo brano, come si può intuire, è lo screenshot di una notifica dell’Antivirus installato sul mio – vecchio – personal computer: ho solo cancellato qualche marchio con il bianchetto di Paint, perché sono garantista in ogni campo e, finché sussistano ragionevoli dubbi, eseguo la bonifica in privato ma non voglio pubblicamente ledere gli interessi di alcuno).

Add-on rimossi da Avast - Copy più sbianchettata

LE ESTENSIONI DEL PC

A volte i cosiddetti addons, cioè i componenti aggiuntivi o estensioni di un browser, “hanno una cattiva reputazione” tra il pubblico: esattamente come le componenti aggiuntive di una pseudo-maggioranza pro governo oligarchico.
.
In entrambi i casi tali estensioni del PC possono veicolare un virus [= veleno, in latino] all’interno del sistema, cibernetico o democratico, cosicché “spesso rappresentano un rischio per la privacy” e “possono anche influire negativamente sulle prestazioni“.

Peccato che le analogie tra il personal computer e la res publica si limitino alla diagnosi, richiedendo invece tempi ben diversi per la terapia.
“Raccomandiamo caldamente di rimuoverli”: sarebbe magnifico poterlo fare sempre con due click, come sulla tastiera, ma lontano da questa bisognerà aspettare i due tratti – incrociati – della matita copiativa.

Pazienza: una pubblicità filosofeggia che “l’attesa del piacere è essa stessa il piacere“.
Nelle varie teste di Bruto e di Cassio, per contro, non tarderà a comparire in sogno colui che avevano pugnalato; e, come Giulio Cesare con il fellone parricida, egli ammonirà tutti loro che “Ci rivedremo a Filippi” (la battaglia, 42 a.C., nella quale i due congiurati furono sconfitti da Ottaviano e Antonio, uscendo di scena nel modo definitivo che ampiamente meritavano).

………………………………………………………………………………………………………….

(Arretrati ed aggiornamenti)

12 gennaio 2016

– Mentre qui si continuava a pontificare di “Ius soli”, in diverse città europee c’era chi già si prendeva lo “Ius primae noctis (novi anni)”.

14 gennaio 2016

– Agenda del Senato: prima il voto sulla riforma costituzionale, poi le nuove presidenze di commissione.
Come direbbe Eta Beta, “PDo ut PDes”.

15 gennaio 2016

– “Stepchild Adoption”, adozione del figliastro: potrebbe diventare legge. “Godfather Connection”, connessione col padrino: era già in vigore.

16 gennaio 2016

– Libera canna in libero stato, purché soltanto per uso terapeutico: come dire che sopra debba esserci, ben visibile, il marchio “Carlo Erba”.

Neymar - Copy

 

17  gennaio 2016

– La serie «Blue Bloods» ha un doppiaggio all’altezza.
Anche se ieri udii, nettamente, “coniuge FEDIGRAFO“.
E non si intendeva un catechista.

– Hit di Alanis Morissette: SUPPOSED FORMER INFATUATION JUNKIE.
“Cover” di Renzi: SUPPOSED FORMER INFATUATION JUNCKER
http://i43.tower.com/images/mm110762329/supposed-former-infatuation-junkie-alanis-morissette-cd-cover-art.jpg

– Le unioni “civili” riguardano anime belle, come si è visto: pronte alla gogna mediatica contro chiunque non accolga in toto le loro pretese.

20 gennaio 2016

– “Licenziare gli assenteisti“.
Per esempio chi avrebbe l’impegno di inaugurare una Fiera, ma se la fila Oltreoceano ad una finale di tennis.

22 gennaio 2016

– L’Homo Novus: “Verdini non è entrato nella maggioranza”.
Di sicuro è entrato nella società per azioni, prontamente incassandone i dividendi.

– “Ala” non è entrata nella maggioranza.
Se da ora in poi si dirà “ddl Boschi-Verdini”, sarà solo perché ha un suono ecologico della Madonna.

– Renzi a Losanna, per Roma sede olimpica nel 2024: “L’importante è partecipare“.
Pensiero condiviso da Alfano e Verdini. Tutti per la Cupola.

– Silvio Berlusconi riorganizza il partito: occorre selezionare i nuovi fiduciarî, che saranno chiamati a tradirlo nella prossima legislatura.

23 gennaio 2016

– Napolitano perora Schengen e la libera circolazione delle persone.
Con il medesimo fervore che da giovane riservò a quella dei carri armati.

– Pezzo di colore sul termine “democristiano”, usato come insulto: “con o senza aggiunta Escatologica”.
RAI: di tutto, di più.
Anche una “E”.

24 gennaio 2016

– Nel mercato di gennaio càpita pure di combinare grossi affari: Renzi aveva bisogno di un’Ala e, senza clausola rescissoria, se l’è comprata.

– Alcune presidenze di commissione spettano all’opposizione.
Così come alcuni dolcetti spettano ad altre mezzeseghe mascherate, per Halloween.

– Una Sinistra acquirente di Alfano, Verdini, Bondi è la parodia di Schelling: una notte, della Repubblica, in cui tutte le vacche sono grige.

– Appare naturale che l’Italia attenda fino al 2018, per celebrare la liberazione dall’invasore, ma solo riferendosi a quello di cent’anni fa.

27 gennaio 2016

– Occultare le vestigia artistiche, per non offendere la suscettibilità di chi osa distruggerle: quei veli equivalgono ad una bandiera bianca.

– Non solo qui si velano le statue, ma già da tempo si sa che Hugh Hefner procederà nello stesso senso con le sue modelle.
This is the end…

– Adagio popolare: Bacco, Tabacco e Venere riducon l’uomo in cenere.
Aspirazione diffusa: Corano, Uranio ed Eurabia ridurranno Sion in cenere.

– Appena in tempo, per trasmettere “50 sfumature di grigio” senza coprire Dakota Johnson.
A meno di sostituirlo con “La neve cade sui cedri”.

– Ricordate “Superman III”, quando la sua metà oscura assume il controllo e raddrizza al volo la Torre di Pisa? Ecco chi ha coperto le statue.

29 gennaio 2016

– MUD WORLD
Mentre i conservatori “si aggrappano al fango“, gli innovatori che “pensano all’Italia” manipolano il fango per farsi un RIMPASTO.

30 gennaio 2016

– Nessuna “Bad Bank” potrà contenere il più vasto fra i “crediti deteriorati”: quello di tutto il sistema bancario presso l’opinione pubblica.

01 febbraio 2016

#Oscarsowhite…!!!
#mascarsocesarai.

02 febbraio 2016

– L’intellighenzia parla del Family Day con il malcelato rammarico che esso abbia avuto luogo al Circo Massimo.
Anziché all’Anfiteatro Flavio.

– Ammiro il gesto di Renzi: rose e gigli a Giorgia Meloni.
Se poi levasse i papaveri a chi saluta così civilmente un annuncio di maternità…

03 febbraio 2016

– “RISORTO (Risen)” è un sequel che aspettavo, da dodici anni.
Ma dovrò confessare una certa ilarità, ripensando a “Djesus Uncrossed” del SNL.

07 febbraio 2016

– I Lussemburghesi erano “simpatici”, per definizione, quando beccavano una goleada a partita.
Purtroppo, è poi arrivato Jean-Claude Juncker.

08 febbraio 2016

Renzi, soddisfatto della Leopolda, auspicò per l’edizione 2016 il raddoppio delle presenze.
“Leopolda” è facile da dire anche per i Cinesi.

09 febbraio 2016

– Il senso di Ncd per la “fronda” politica: escludendo in ogni caso ripercussioni sul governo, vi rimane abbarbicato e si limita a “stormire”.

11 febbraio 2016

– Era dalla Central e dalla Union Pacific che non si sfruttava tanta manovalanza cinese, per un movimento partito da una stazione ferroviaria.

12 febbraio 2016

– Buffo che propugnino la “qualità democratica” dei partiti, dopo aver trasformato le primarie di Milano in un set de «L’Ultimo Imperatore».

13 febbraio 2016

– Dato che i fratelli Gallagher si dichiararono più famosi di Gesù Cristo, gli ecumenici Castro si impegneranno a riconciliare anche loro due?

– Credere nella religione-droga-dei-popoli e oggi, avendo essa subìto un “taglio”, offrirsi come sede per il ripristino della sua integrità.

16 febbraio 2016

– Ma è normale che un capo di governo si congratuli per il successo di una rassegna canora, alla Tv di Stato?
Normale fuori da Croda, intendo.

– Già che c’era, il Papa si è scusato anche per la iattanza di J.P. Aumont in «Porgi l’altra guancia»: – Qui la Chiesa è padrona, e non serva!

– Nei piani del governo, le pensioni di reversibilità verranno decurtate secondo il cosiddetto ISEE, abbreviazione di “I-SEE-THE-DEAD-PEOPLE”.

– Basta polemiche, sull’affare sfumato col River Plate!
E poi, ve la immaginate una maglia con “Save The Children” davanti e “Mammana” dietro?

– Oh, quale bel gesto deamicisiano…! Soprattutto perché mirato a rendere top-scorer il nuovo Franti.
http://video.gazzetta.it/barcellona-rigore-seconda-messi-suarez/d456e9fc-d360-11e5-ab6c-dcd082c55956

17 febbraio 2016

“E dicevano che il Jobs Act era violento…!”.
Solo per la «Licenza di licenziare», che alla Universal Exports sarebbe «LICENSE TO FIRE»…?

21 febbraio 2016

Quel “Br” della crasi #Brexit, apparentemente, indicherebbe #Britain; ma credo che per gli Inglesi, realisticamente, indichi più #Bruxelles.

22 febbraio 2016

– Fra le prime quattro squadre tre sono allenate da toscani (uno di origine: Sarri).
La Fiorentina da un portoghese.
Nemo propheta in patria.
23 febbraio 2016

– Et ha natura sì malvagia e ria,
che mai non empie la bramosa voglia,
e dopo il pasto ha più fame, che pria.

(“Ho ancora fame di riforme“).

————————————————————————————————

Non credo che passeranno molti giorni, prima che io mi decida a pubblicare un nuovo titolo; ma questa pagina, aperta da un vigliacco della storia antica (e dai suoi epigoni attuali), resterà comunque suggellata da un Eroe della storia più r ecente.  

February 2, 2016

– LEGENDS NEVER DIE.

In Memory of CSK

Marco Val (aka valorim60)5ae00fcbcf8d12538aba4c254f5e6728

 

 

 

 

 

 

 

Annunci