Updated 26 giugno 2015, h. 08.15 (Twitter)

Nota 19/06/2015 – Chiedo scusa a chi ha la bontà di seguirmi: nonostante i miei tentativi di riportare ordine, la formattazione della pagina si sta di-vertendo troppo e va regolarmente “ad foeminas perdutas” (nel latino maccheronico di Pippo Franco).
Come l’intera Nazione, d’altra parte.
Continuo a provare, incrociando le dita.

– From Twitter:

01 giugno 2015

– Che un Toti esca vittorioso dal voto in Liguria è beneaugurante, quanto epico, nell’anniversario della nostra Quarta Guerra di Indipendenza.

02 giugno 2015

– Come l’Ulisse di Tennyson, il Cav sarà sì provato nel fisico; però, anziché una stampella, contro gli oppressori ha proprio lanciato Toti.

03 giugno 2015

Renzi, a Herat, non aveva reale bisogno di indossare l’uniforme da servizio e combattimento. Anche perché è già fin troppo mimetico di suo.

05 giugno 2015

– La grande maturazione democratica e civile consiste nell’essere passati, in circa due anni, da un premier-Playboy ad un premier-Playstation.

– In un anno, il renzismo è passato dall’OKAY (41% europeo) all’HOCKEY, con la “sudden death” = “morte improvvisa” del consenso plebiscitario.

– “Alla conquista del West”, giudice Rensen: – Un buon avvocato troverebbe una scappatoia anche dai 10 Comandamenti.
I-dem un cattivo premier.

“Il Pd è legalità”.
(Elgo, a qualunque insuboldinato contlolivoluzionalio osasse mettele in dubbio tale plelogativa, mal gliene incoglielà).

06 giugno 2015

“I migranti sono una risorsa”.
Puro Vangelo.

– Nel passato: “Vieni in Marina: sarai un tecnico e girerai il mondo”.
Oggi: “Vieni in Marina: sarai un tecnico e porterai in Italia il mondo”.

– L’antico motto romano, almeno, era “do ut des“.
Oggi “una mano lava l’altra...”; e, dice Gigi Proietti, tutt’e due se fregano l’asciugamano.

– L’apologo di Menenio Agrippa è ancora valido.
Solo che il “patriziato”, oggi, associa la plebe ad uno specifico distretto corporeo maschile.

14 giugno 2015

– Le piazzate sulla Ellen Ripley italiana confermano che il cyberspace è l’opposto dello Spazio, dove – si sa – “nessuno può sentirti urlare“.

– Non credo alla laicità di uno Stato che “gabella” per Imposta Comunale Unica (IUC) una tassazione contemporaneamente Trina: IMU, TASI, TARI.

– “Chi muore, in genere, è molto spaventato“.
(Da «C’era una volta il West», non a caso). http://www.ilgiornale.it/news/cronache/laggressore-capotreno-ero-stato-confessionale-1140513.html

16 giugno 2015

– “La Sionista castrante” era il racconto, sulla madre, scritto dal Woody Allen di «Manhattan».
Invece qui imperversa “La Buonista castrante”.

– Quando gonfi il petto a dismisura (Ulivo MONDIALE, Partito della NAZIONE…) il rischio di implosione, e figura di guano, è dietro l’angolo.

17 giugno 2015

“Se magnamo Roma”

(una pasquinata in romanesco maccheronico)

Pe’ le cene eleganti d’Arcore, in privato,
forti de ‘n’antica millanteria morale,
loro gridonno “Fòri da’ cojoni!
E puro, a vita, fòri da’ Palazzi!”.
Mo’, pe’ le grann’abbuffate de Stato,
infino “ar còre” de Roma Capitale,
la società de ‘sti zozzi magnaccioni
nun fa manco ‘na piega: “Estigrancazzi?!”.

18 giugno 2015

– Il governo restituirà ai pensionati soltanto il 12% del maltolto (la mancata indicizzazione).
Quando evocai Nottingham, fui troppo benevolo.

– La voracità era degna di Hannibal Lecter. Poi senti “Renzi 1, Renzi 2…”; e ti sembra di aver a che fare col suo vicino, il Multiplo Miggs.

20 giugno 2015

“Bisogna costruire non muri, ma ponti”.
Solo i secondi possono offrire un riparo di fortuna, per la notte, alla moltitudine dei senzadimora.

– Com’era la tagline di quel film? Ah sì: “Mai così pochi rubarono così tanto“.
Perfetto. E funziona pure cambiando il verbo, con “tassarono”.

– Chi pose la Questione Indiana stava per far fuori i nativi americani.
Chi pose la “questione morale” aveva già fatto fuori i principî etici.

– Il premier Renzi, in un momento difficile, ha proclamato di nuovo: “Possono mandarmi a casa ma non mi fermeranno!”.
Motorhome, che passione.

21 giugno 2015

– “Casa, DOLCE casa“. Nel senso di – presunta – TORTA che lo sceriffo di Nottingham persiste a divorare.
Anzi, “di Rottingham” (© Mel Brooks).

– Chi blatera di un’Italia “affetta da scabbia mentale fascioleghista” non è guarito da LC = Lebbra Cerebrale mafiocomunista, Lupara Compresa.

LIMA 1412070575_Adriana-Lima-31-590x787

E dopo Andreina (Guarìn), Adrianaaa! (Lima). Ora e sempre resistenza: “GUY PRIDE”!

– La mia mèta ideale per le vacanze? È sudamericana: Lima.
NON la capitale del Perù.
http://www.gqitalia.it/ragazze/2014/09/30/adriana-lima-supersexy-per-victorias-secret-monica-bellucci/?utm_source=facebook&utm_medium=cpc&utm_campaign=Girls_AdrianaLima

22 giugno 2015

–  “Tornare nelle fogne” a che pro? Grazie a lui & C., esse non sono che l’immagine speculare della superficie.
http://www.ilgiornale.it/news/politica/marino-isolato-non-molla-resto-fino-2023-1143151.html

– Dal film «Loose Cannons» (1990):
“Tu dovresti scrivere un libro: «IO E LA MIA LOBOTOMIA»”.
Quale cittadino rappresentato dall’onorevole Gelmini, ed attenendomi al livello stabilito dal fine maître-à-penser (“Lotta continua”, “La Stampa” degli Agnelli, etc.), non posso che replicare con la battuta di Gene Hackman verso Dan Aykroyd in «Poliziotti a due zampe» (pur consapevole che, al simpatico schizofrenico di quest’ultimo, l’indiretto accostamento fa torto in maniera esagerata). http://www.ilgiornale.it/news/politica/lerner-choc-gelmini-scabbia-mettiti-pomata-cervello-1142508.html

23 giugno 2015

ER NETTURBINO E LI SORCI NERI

 

(altra pasquinata in romanesco “maccheronico”)

E mo’ er sindaco Marino,
subissato da le rogne,
sbrocca duro (che tapino):
“Sorci neri, ‘nde le fogne!”.

Tutta colpa d’Alemanno,
si c’è Mafia Capitale;
ei nun cià colpa de danno,
Cosa Loro è la Morale.

De la Legge lui è l’usbergo,
con i su’ compagni e soci:
niente – mai – falli da tergo,
pur se va ar corteo de’ froci.

Da valente Netturbino,
ei da sempre netta l’Urbe;
cià ‘n profilo adamantino,
s’enchinassero le turbe.

“Resterò qui artri otto anni.” –
è ‘r su’ auspicio dichiarato –
“I’ nun sono come Gianni:
i’ so’ Ignazio, er più dotato”.

E mo’ bbasta co’ ‘sta fola!
Nun ciarìvi a quella data.
Sarà grasso che giù cola
si resisti ‘n’antra annata.

E comunque, scannagatti,
pur si resti ner Palazzo,
sta’ sicuro che ne’ fatti
conterai meno de ‘n cazzo.

Nun ce torno ‘n dov’hai detto,
me ne frego de tu’ lai;
si me manchi de rispetto,
dico “SORCIO, CE SARAI”.

24 giugno 2015

– And then you should also remove the Old Glory, for Native Americans?
http://countrymusicnation.com/confederate-flag-to-be-removed-from-iconic-dukes-of-hazzard-car-57870

25 giugno 2015

– La bandiera sudista-confederata noniugno  è contro i Neri più di quanto, storicamente, la Old Glory a stelle e strisce sia contro i “Pellirosse”.

26 giugno 2015

Why not also ban “Stagecoach”, then (“Ombre r”, in Italy)?
http://800whistleblower.com/ny-film-critic-calls-for-banning-gone-with-the-wind-for-being-too-racist-no-seriously-hes-serious/

————————————————————————————————————–
– From Facebook:
01 giugno 2015Toti-gol
La pagina Facebook di QELSI, poco dopo aver pubblicato lo screenshot del proclama morettiano dal medesimo social, ha fatto il bis pubblicando lo screenshot dell’identico proclama – con un paio di hashtag in più – anche da fonte Twitter: io ne ho approfittato per ampliare l’intervento e metterlo in risalto, quale commento di condivisione, sulla mia pagina personale (QELSI lo avrebbe poi rimosso, per la cronaca, forse giudicandolo un doppione superfluo).
Ice-hockey
17 giugno 2015– Per svegliarsi dai bei sogni, c’è sempre tempo (o almeno l’illusione che esso ci sia).https://www.youtube.com/watch?v=2ztdthxpM2M24 giugno 2015

E, per riprendere il leitmotiv del post, “Operazione Goldengoal” è il nome in codice della seguente – ennesima – inchiesta giudiziaria sul football:

Pastetta 2

Marco Val (aka valorim60)

 

5ae00fcbcf8d12538aba4c254f5e6728

Annunci