IMG_0898– From Google+

24 dicembre 2014

– Il Miracolo di Natale che non ti aspetti (frase un po’ tautologica, mi rendo conto): The Queen, nel senso dell’eccelsa punk-rocker Patti Smith, e The Voice, nel senso della vincitrice Suor Cristina, entrambe di scena al Concerto di Natale su RAI2 (proprio stasera). #HolyNight

26 dicembre 2014

– Per il calendario liturgico, siamo appena entrati nel Tempo di Natale, che durerà fino alla domenica dopo l’Epifania (“I’m a believer”, dunque piena osservanza e rispetto).
Ma per la mera emotività secolare, una volta che si è consumata l’attesa ed è trascorsa la solenne Festa, scatta già il momento della nostalgica rievocazione a mezzo WHAM!
Il nome del duo deriverebbe dalle onomatopee che comparivano nella versione televisiva di Batman, alquanto camp, prodotta negli anni ’60; però credo si addica pure all’effetto provocato sull’ozonosfera da un così massiccio uso di hairspray, da parte di Andrew Ridgeley e soprattutto di George Michael. 😀  #Wham

 

From Twitter

27 dicembre 2014

– Non c’è niente come il Natale, per esaltare i conformisti dell’anticonformismo.

– Un attore black futuro James Bond? E magari Danny DeVito per un biopic su Kareem Abdul-Jabbar. Dice: è bianco e basso. Be’, siete razzisti?

– Meeting you, to a kill
Face to face in secret places, feel the chill…

28 dicembre 2014

– E se anche dietro ci fossero i nordcoreani, come fans del dittatore Snow, per danneggiare l’immagine di Katniss?

– Una parte di Forza Italia appoggerebbe Prodi sul Colle? Se il nuovo motto del partito è “Cupio dissolvi”, dìtelo sùbito ché facciamo prima.

29 dicembre 2014

– Ci sono due celebrità omonime (donna-uomo) che riempiono le fotocronache, con parti anatomiche diverse (?). Una di esse è Kim Kardashian.

– In ottobre, il Capo – italiano – della diplomazia UE dichiarò a quel Parlamento che bisogna rafforzare i legami con l’India. Not in my name.

– Il 31/03/2015 finirà il regime delle “quote latte”; ma solo quello. Anche senza “milk”, resta la speranza di un nostrano «Boston Tea Party».

– Renzi: “La parola del 2015 sarà RITMO”. Ha voluto risparmiare ai più giovani Google Translate, per comprendere quella testuale: “SCHNELL!”.

30 dicembre 2014

– A Hollywood scarseggiano le novità. Avranno pensato: prendiamo «Intervista col Vampiro» e buttiamola in farsa. Cambiando mostro sanguinario.

– L’Alt.Rappr. UE: “Bisogna rafforzare i legami con l’India”. Noi continuiamo a porgere il collo, ché a stringere i lacci son competenti loro.

– Renzi: “La parola del 2015 sarà RITMO”. Realisticamente, al di là degli speciosi annunci, resterà in auge la stessa parola del 2014: “DUNA”.

– “La parola del 2015 sarà RITMO”. E l’inno «MUÒVITI MUÒVITI»:
“Musica-musica-musica (della Madonna!)”. Renzi o, come dicevan tutti, Lorenzo.

– Il “Popolo di Panem”, et Circenses («Giochi della Fame»), si prepara a udire il messaggio del suo presidente Coriolanus Snow. Dov’è Katniss?

31 dicembre 2014

– Che i buoni auspicî a Paolo Villaggio, per il compleanno, siano proporzionali al buonumore (seppure con retrogusto amaro) da lui dispensato.

– È crollato un albero in un settore dell’aia dove, dieci minuti prima, c’ero io che stavo rimettendo la bicicletta. Gastone me spiccia casa.

Nota conclusiva – Quanto all’immagine di apertura, potevo mettere lo storico gregge della RAI, non fosse che lo vediamo già tutti i giorni e NON come riempitivo di  intervalli.

Quelle due graziose pecorelle omoaffettive, o cerbiatte («Les Biches» è un film di Chabrol) sono molto, ma molto, più pudiche e presentabili.

Chiarito questo, rinnovo l’augurio generale per un 2015 all’insegna del migliior RITMO, quello di Corona: ogni riferimento all’abdicazione del Savoia Borbonico…

UPDATE NEW YEAR

– From Facebook / pagina di Nerds’ Revenge

02 gennaio 2015

Buon anno a tutti, Revengers!

“Nel giorno più splendente, nella notte più profonda, nessun malvagio sfugga alla mia ronda, colui che nel male si perde, si guardi dal mio potere, la luce di Lanterna Verde!” – Batsy

10805593_749453421806012_7006509634074505591_n

– Finché uno Harvey Dent non li accuserà di banda armata…
(MV)

 

– From Twitter

02 gennaio 2015

– La regina Victoria faceva velare perfino le gambe dei pianoforti. Elisabetta IIª ha nominato Dame l’attrice Joan Collins («The Stud», 1978).

03 gennaio 2015

– Il rapporto Stato-cittadini è ben illustrato, in Italia, dal modo di definire chi debba pagare tributi come la cara IMU: “soggetti passivi”.

04 gennaio 2015

– Rispondere solo “grazie” agli augurî di Natale?! Meglio tacer015e: il dubbio di un pessimo udito anziché la certezza di una pessima educazione.

– Quando il multiplex ti pare la DeLorean: vai a vedere «American Sniper» di Clint Eastwood ed è sùbito 1968, John Wayne, «The Green Berets».

Marco Val (aka valrim60)

5ae00fcbcf8d12538aba4c254f5e6728

 

Annunci