Marco Val (aka valorim60)

Immagine-fiocco-marina

Da TWITTER:

3 giugno 2014

  • Le parole d’ordine, in politica, esistono da sempre. Renderle (pseudo-)sbarazzine con gli hashtag, però, è una moda che ha rotto i coglioni.
  • Va comunque riconosciuto che tacitare gli avversarî a colpi di hashtag, o pretendere di farlo, è già un progresso rispetto a passati regimi.
  • «Edge of Tomorrow», nuovo sci-fi con Tom Cruise, ha il claim “Vivi. Muori. Ripeti.”; che può valere anche per i governi italiani non eletti.
  • Europa: crasi di “euro” e “opa”. Cioè offerta pubblica d’acquisto sulle altre Nazioni, attraverso l’euro, da parte della Germania egemone.

4 giugno 2014

  • TARSU, TIA, TARES, TARI…(continua). – Per blandir l’insofferenza alle tasse ed ai tributi, riciclaggio delle sigle con quello dei rifiuti.
  • Ho visto un vigile urbano cercare un cd “di Vasco”; e, poco dopo, far la multa ad un automobilista. Ovviamente, NON per eccesso di velocità.

5 giugno 2015

  • Prosegue lo smantellamento giudiziario di quello che il piano regolatore, del panorama nazionale, individua quale “ecomostro”: Forza Italia.
  • Dal 2006 ad oggi, di “bianco” c’è stato soltanto il semestre durante il quale, secondo Costituzione, non si potevano sciogliere le Camere.
  • CONI: sulle maglie azzurre, in Brasile, niente nastro giallo per i Marò. Di giallo, sono ammesse soltanto le banane politically correct.

7 giugno 2014

  • Ricordate «I 3 giorni del Condor» (6 nel romanzo)? Da oggi la CIA ha l’account ufficiale su Twitter: il Condor si è mimetizzato da canarino.
  • Il genio di aggregare un partitone popolare ed un po’ paraculo. Era già tutto qui (compresi i “sosia” di N.1 e N.2):

9 giugno 2014

  • A Bergamo la coalizione di centrodestra era al completo, ma solo in apparenza. Mancava la lista (poco) civica “Stessa spiaggia stesso mare”.
  • C’erano velleità innovatrici, pulsioni avventuristiche; ma si è confermata la conservazione dello status quo: “Stessa spiaggia stesso mare”.
  • Un buon cristiano dovrebbe avere particolare “rispetto per i vecchi ed i sacerdoti”. Visti i due sovrani, a me risulta sempre più difficile.

14 giugno 2014

  • Prontamente fatti fuori, dalla Commissione affari cosituzionali, i senatori restìi ad allinearsi con il DDL renziano. Dalla Cina con furore.
  • La prima giornata di Brasile 2014 ci ha già consegnato il sicuro vincitore morale della competizione: lo stacco di coscia di Jennifer Lopez.
  • Mancava una controprova, dopo le Europee, che il PD di Renzi fosse la nuova DC. Finché non ha ricevuto la benedizione del capintesta cinese.

19 giugno 2014

  • Nel prossimo film sui Fantastici Quattro, sarà un giovane attore nero ad impersonare la Torcia umana. Si realizza un sogno del Ku Klux Klan.

20 giugno 2014

  • Italia a Manaus, città di Mr. No: “Oh when the Saints go marching in…”. Poi si sposta a Recife e la marcia trionfale è del solo San José.

22 giugno 2014

  • Leggendo che al Colle aspirano Boldrini e Veltroni, non saprei ancora esprimere la mia preferenza. Riguardo alla Nazione estera ove migrare.

24 giugno 2014

  • Mi piace reagire con understatement britannico, limitandomi a parafrasare il titolo di un famoso film anni ’70: “VOGLIO LA TESTA DI SUÁREZ”.
  • Preparazione differenziata in casa Uruguay: per 22 giocatori i filmati dell’Italia, per Suárez «Cape Fear» ’91 e «The Silence of the Lambs».
  • Zero tolleranza con i lanciatori di banane, per sfottò razziale. Zero decimi, da ogni occhio, con i morsicatori di regioni scapolo-omerali.

25 giugno 2015

  • Non potrei dire se l’arbitro Rodriguez Moreno sia cornuto. Ma credo che nessuno possa batterlo, al naturale, come cosplayer di «Maleficent».
  • Qualcuno dica a Luis Suárez che la barbarie dei combattimenti fra cani deve essere sradicata, non trapiantata fra gli umani (o pseudo-tali).
  • Va bene lo stadio nuovo, ma si doveva fornire a Suárez una cartina aggiornata degli impianti di Natal: il cinodromo era da tutt’altra parte.

  • Luis Suárez dell’Uruguay dovrebbe essere perseguito, in ogni sede, prima di tutto, per usurpazione di generalità da galantuomo del football.
  • L’atto recidivo di Suárez, che niente ha di seppur vagamente calcistico, sarebbe da perseguire anche sul piano penale. In un mondo perfetto.
  • Non mi aspetto prova Tv, per il morso a Chiellini da Suárez dell’Uruguay. Monte-NON-video, NON-sento, NON-parlo. Altrimenti, sasso in bocca.
  • La Fifa tollera qualunque misfatto dai suoi “campioni”, morsi compresi, pur di non privarsi del loro apporto. Poi sono razzismo le banane…
  • La Fifa apprezza i morsi a banane razziste. Se poi, nell’afflato politically correct, c’è chi scambia una spalla per una banana…transeat.
  • Qui in Italia, almeno, Genny ‘a Carogna faceva parte degli spettatori, non dei giocatori. A differenza del teppista tatuato made in Uruguay.
  • Oscar Tabarez mi sembrava un gentiluomo della panchina; finché non ha difeso Suárez, a spada tratta. Non è degno del middle name Washington.
  • Tra le contromisure che dovrà prendere chi affronti l’Uruguay, nel prosieguo dei Mondiali, ce n’è una di rilievo prioritario: l’antirabbica.
  • Se l’Olanda affronterà l’Uruguay, nel prosieguo dei Mondiali, possiamo già anticipare chi sarà il diretto avversario di Suárez: VAN HELSING.
  • Italia fuori, al 1° turno: con il C.T., si dimette Il Presidente della Federazione Italiana Gioco Calcio. L’UNICO ABETE DI(S)MESSO A NATAL.

– Da FACEBOOK

8 giugno 2014

15 giugno 2014

  • Matteo Renzi, con una sensibilità che è naturale condividere, non ha gradito che il dissidente Mineo lo abbia paragonato ad un bambino autistico. Perché non è lecito chiamare in causa un handicap a scopo di polemica, certamente. E forse anche perché lui non si sente affatto Rain Man, l’Uomo della Pioggia (= “governo ladro”); ma piuttosto Providence Man, l’Uomo della Provvidenza.

 

5ae00fcbcf8d12538aba4c254f5e6728

Annunci